Logo
Sedazione per via orale per bambini

Sedazione per os (via orale) in odontoiatria pediatrica

In cosa consiste la sedazione per os (via orale)?

La sedazione per os (via orale) consiste nella somministrazione di un cocktail solitamente composto da benzodiazepine e sciroppo contenente ibuprofene o paracetamolo.
Le benzodiazepine sono farmaci in grado di produrre amnesia anterograda, ipnosi, ansiolisi e miorisoluzione.
Agiscono entro 15 minuti e il loro effetto dura tra i 45 e i 60 minuti.
Come indicato dalle linee guida internazionali risultano essere i farmaci di prima scelta in procedure diagnostico terapeutiche di breve durata.

In quali casi è consigliata?

Come preanestesia è consigliata in tutti i pazienti pediatrici perché è in grado di attutire l’emotività, attenuare la sensibilità e proteggere le funzioni cardiocircolatorie.
Come tecnica, non abbinata ad altre, è consigliata solo in occasione di interventi odontoiatrici con invasività ridottissima e di durata inferiore ai 30 minuti

Ci sono dei bambini ai quali sconsiglierebbe questo tipo di sedazione?

No, perché non esistono controindicazioni assolute a questa tecnica anestesiologica.

Come viene effettuata?

Sì tratta semplicemente di invitare il bambino a bere all’interno di un bicchiere.
Per esperienza è la strategia più semplice. Il preparato è particolarmente dolce e pertanto gradito al paziente.

Che effetto provoca nel bambino?

Gli effetti sì manifestano dopo circa 10 minuti. I bambini risulteranno rallentati e la loro coordinazione motoria deficitaria. Spesso si addormentano tra le braccia del genitore.

Quanto dura l'effetto?

L’effetto dura circa 45 minuti. Nelle ore successive i pazienti rimangono soporosi ma facilmente risvegliabili.

Il bambino che deve sottoporsi ad una sedazione per os (via orale) deve fare una preparazione preventiva?

L’unico vincolo è legato al digiuno, che per i piccoli pazienti deve essere di almeno 6 ore per i cibi solidi.

Quali effetti collaterali può comportare?

Alcuni pazienti potrebbero risultare euforici, altri particolarmente rallentati anche dopo alcune ore.
Va specificato che l’euforia potrebbe essere legata ad un effetto paradosso, oppure generata dal rilascio di catecolamine dovuto allo stress.

Questo tipo di sedazione può essere effettuata solo da un anestesista o anche dal dentista che deve eseguire le cure?

Tutti i professionisti iscritti all’albo degli Odontoiatri, sono abilitati a dare consigli terapeutici per ridurre “l’ansia da poltrona” ma credo che ogni professionista debba attenersi al buonsenso.
Ogni disciplina medica prevede un periodo di formazione professionale.
Il consiglio che mi sento di esprimere è sempre il medesimo: affidatevi a medici anestesisti con esperienza e non a neofiti o a medici improvvisati.

Se il bambino necessita di più sedute odontoiatriche c'è qualche rischio nel fare più sedazioni per os (via orale)?

Nessun rischio. La sedazione potenzialmente potrebbe essere ripetuta anche a distanza di poche ore.

Cosa consiglia ai genitori di un bambino che deve essere sottoposto a sedazione per os (via orale) per cure odontoiatriche?

Di vivere senza leggerezza, ma serenamente, l’evento e di non ingannare i propri figli dicendo loro false verità. I bambini non sono pupazzi! Per esperienza il loro senso critico è regolarmente sminuito. Altra regola fondamentale è infondere equilibrio e distensione. I bambini captano tutto… anche le vostre paure infondate.

Autore

Dott. Andrea Carlo Pizzi

Dott. Andrea Carlo Pizzi

Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi dell’Insubria di Varese nel 2000, è specializzato in Anestesia e Rianimazione nel 2004. Istruttore B.L.S.D. I.R.C. ed esperto in Terapia del Dolore, da anni si occupa di sedo-analgesia collaborando con numerosi professionisti.

Joomla SEF URLs by Artio
Web Design e contenuti © The Place To Biz LLC. All rights reserved